Biografia | Biography

L'anno di nascita è il 1960, il luogo è quel porto mercantile ma soprattutto culturale che era ed è Genova. Da una famiglia che può vantare un violoncellista dell'Orchestra della Scala ed uno dei primi batteristi jazz italiani non ci si poteva aspettare altro che un musicista, ed infatti dopo studi di pianoforte e armonia imbraccia nel 1975 la chitarra. Si perfeziona poi con Armando Corsi e Beppe Gambetta, ma l'amore per il Blues è già fortissimo, e proprio alla musica del diavolo consacrerà la sua tesi di laurea al DAMS di Bologna, frequentando nel frattempo anche un corso al prestigioso Berklee College of Music di Boston.

Per cinque anni, dal 1985 al 1990, è stato il frontman dei Big Fat Mama, uno dei più importanti gruppi della scena rock-blues italiana, con cui ha inciso tre album (tra cui un doppio live) e soprattutto ha suonato nei più importanti club della penisola e partecipato ai maggiori festival.
Con i Downtown, un supergruppo formato insieme con il sassofonista Dick Heckstall-Smith (Colosseum, Alexis Korner, John Mayall) ), il batterista Mickey Waller (Jeff Beck, Ron Wood, Rod Stewart) ed il bassista Bob Brunning (Savoy Brown), vere e proprie leggende del blues inglese, ha invece avuto la possibilità di suonare in Italia e all'estero.

Incrocia la strada con le figure più importanti della scena nazionale, tra le quali ricordiamo Fabio Treves e la sua band, Beppe Gambetta in una memorabile tourneè europea in compagnia di Gene Parsons dei Byrds ed i concittadini Red Wine, una delle realtà più importanti in Europa per quanto riguarda il bluegrass, negli album dei quali è spesso ospite e con cui ha effettuato un tour americano nel 2002.

La carriera solista inizia invece nel 1990 e fino ad oggi sono stati prodotti, a partire dall'iniziale "On My Backdoor Someday", ben undici album, che hanno permesso a Paolo di partecipare nel 1994 -unico artista italiano al "South by Southwest" di Austin, in Texas e di accompagnare, a partire dal 2002, con la sua band il grande Roy Rogers -virtuoso della chitarra slide e produttore di John Lee Hooker durante i suoi tour italiani.

Nel 2003 affianca a questa incessante attività anche gli Slow Feet, un vero e proprio supergruppo italiano che vanta al suo interno Franz Di Cioccio e Lucio Fabbri della P.F.M., rispettivamente alla batteria ed alle chitarre ed il fotografo e bassista Reinhold Kohl. Con questa formazione oltre a suonare regolarmente in tutta Italia ha anche pubblicato, nel 2007, un disco intitolato "Elephant Memory"

Il piacere delle collaborazioni artistiche è una parte fondamentale del percorso artistico di Paolo, che negli anni ha potuto lavorare con artisti quali l'americano Jono Manson, un incontro questo che ha portato nel 2003 all'album "Gamblers" e ad un tour a cui ha partecipato anche l'armonicista dei Blues Traveler John Popper, ed in seguito anche con David James, bassista e cantante dei Fish Heads & Rice con cui nel 2011 ha inciso "Purple House", un album all'insegna del rhythm&blues e del soul. Ha suonato inoltre come ospite in brani di Yo Yo Mundi, Zibba, Cesare Carugi e molti altri ed è stato produttore artistico de La Rosa Tatuata e Fabio Treves.

A tutta questa musica suonata si è affiancata negli anni un’intensa attività didattica, che spazia da articoli e trascrizioni per riviste specializzate alla pubblicazione per la Bèrben di Ancona di un metodo per chitarra country-rock scritto a quattro mani con Beppe Gambetta, del manuale con CD "Bottleneck Guitar" e del metodo didattico con DVD "La Chitarra Elettrica Secondo Bonfanti", usciti entrambi per i tipi di fingerpicking.net e distribuiti da Carisch.

Per quanto riguarda la sua discografia recente segnaliamo "Canzoni di Schiena", un album del 2009 cantato in italiano e genovese, ideale seguito dell'EP del 2004 "Io non Sono Io".

Del 2011 è invece "Takin' a Break", un album che trasuda folk, blues e canzone d'autore e che è fortemente radicato nella tradizione musicale d'oltreoceano, tradizione a cui sono fortemente devoti anche i Black Crowes, con cui Paolo ha condiviso il palco proprio nell'estate di quell'anno.

Il 2013 ha visto Paolo esibirsi in apertura al trio di Ian Hunter ma, soprattutto, ha visto la pubblicazione (ancora con Giorgio Ravera in cabina di regia) di "Exile On Backstreets", un lavoro d'impatto che amalgama il soul con il rap, il rock con le canzoni di protesta e la poesia con la rabbia, quella rabbia sintetizzata da una copertina che ricorda il pugno chiuso guantato di nero di Tommie Smith alle Olimpiadi di Città del Messico.

Nel febbraio del 2014 è stato pubblicato per l'etichetta Felmay il cd "Friend of a Friend", con Martino Coppo, uno dei migliori mandolinisti bluegrass in Europa.

Il nuovo cd "Back Home Alive", registrato dal vivo al Teatro Municipale di Casale Monferrato il 28 febbraio 2015, è una sorta di retrospettiva "live" di alcuni vecchi brani in una veste quasi completamente rinnovata.Questo lavoro si avvale della produzione artistica di Steve Berlin (Blasters, Los Lobos), del missaggio di David Simon-Baker (Los Lobos) e del mastering di David Glasser (che ha curato le ultime raccolte "live" per il cinquantenario dei Grateful Dead). Paolo ha avuto l’onore di suonare a MonfortinJazz proprio a fianco dei Los Lobos a luglio 2015.

"Back Home Alive" è stato inserito tra i migliori 100 dischi italiani nel libro “Storie di rock italiano dal boom economico alla crisi finanziaria” di Daniele Biacchessi e grazie ad una campagna di crowdfunding tra i fans è diventato nel 2016 un doppio vinile con su cui campeggiano le foto di Guido Harari.

Sempre nel 2016 esce per "fingerpicking.net" il nuovo manuale didattico: "La chitarra acustica secondo Bonfanti" a completamento della trilogia.

Biography

Born in Genova, Italy (Nov. 15th, 1960). He began to play guitar in 1975 after studying music theory, harmony and piano.

In the early 80s he attended master classes with Armando Corsi and Beppe Gambetta. In 1986 he attended a summer course at Berklee College of Music in Boston. Graduated in music semiotics at University of Bologna, Italy in 1996.
From 1985 to 1990 he has been leading Big Fat Mama, one of the most important rock-blues bands in Italy, with whom recorded 3 LPs, played top clubs and festivals, appeared on several Tv programs (local and nationwide broadcasting), worked with several american blues players touring Italy.

He is co-founding member of Downtown, together with legends of the British blues such as sax player Dick Heckstall-Smith (Colosseum, Alexis Corner, John Mayall), drummer Mickey Waller (Jeff Beck, Ron Wood, Rod Stewart) and bass player Bob Brunning (Savoy Brown). The band split in 1991 after touring extensively.

He is currently playing with his own band, as a soloist, with Red Wine (one of the most important bluegrass bands in Europe, with whom he played the Winfield Acoustic Music Festival in Kansas), with Beppe Gambetta (summer 1992 European tour with Gene Parson, Byrds' legendary drummer; Blues to Bop Festival in Lugano, Switzerland with Steve Kaufman, broadcast by Swiss National TV) and with Fabio Treves ("father" of Italian blues scene, opening for Junior Wells, ZZ TOP, appearances on national Tv networks).

He published a country-rock guitar method (with Beppe Gambetta), a bottleneck/slide guitar handbook (2011), an electric guitar instructional dvd and book (2013), wrote articles for several italian music magazines and produced and played (live and on CD) with some of the most exciting bands in Italy. He is also teaching and doing workshops all over the country.
In march 1994 played South By Southwest festival in Austin, Texas (only italian artist at the event).

Since 1992 he has published 10 cds (the last one, EXILE ON BACKSTREETS, in 2013). During the promotional tour of the “Gamblers” cd in 2003, written together with singer/songwriter JONO MANSON, the great BLUES TRAVELER’s harmonica player/singer JOHN POPPER joined the band for some gigs.

Since 2002 he has been backing ROY ROGERS (master of slide guitar and musician/producer for JOHN LEE HOOKER) several times during his Italian tours.

He is founding member of SLOW FEET, a super band conceived by photographer/bass player REINHOLD KOHL, together with some Italian Rock legends such as FRANZ DI CIOCCIO and LUCIO FABBRI (PFM); their first cd, “Elephant Memory” has been issued in 2007.

Another longtime collaboration is with american bass player/singer/songwriter David James with whom also recorded the cd "Purple House" (2011).

“Friend Of A Friend” cd, together with Martino Coppo, one of the best bluegrass/acoustic music mandolin players in Europe, has been issued in february 2104 on Felmay label.

Latest cd “Back Home Alive”, recorded in Casale Monferrato Municipal Theatre on february 28th, 2015 is a live retrospective of Paolo’s career; a bunch of old songs in a completely renewed dress; the recording has been produced by Steve Berlin (Blasters, Los Lobos), mixed by David Simon-Baker and mastered by David Glasser (Grateful Dead’s 50 Years’ Box Set); all the photographs have been taken by Guido Harari, one of the most important music photographers in the world.
Paolo jammed with Los Lobos at MonfortInJazz festival, on july 10th 2015.

“Back Home Alive” has been included in the best 100 albums in a book by italian journalist/actor/civil rights activist Daniele Biacchessi, and has also been released as a double LP after a fans’ crowdfunding campaign.

In 2016 a new guitar method, “Acoustic Guitar According To Paolo Bonfanti” has been released (via fingerpicking.net publishing)

Licenza Creative Commons
Biografia by www.paolobonfanti.it is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.